Entusiasmo ai minimi storici? Ritrovalo così!

 width=

Ci sono tanti bei consigli sul web e anche qui sul mio blog su come diventare freelance di successo. Belli, eh! E vale davvero la pena seguirli. Peccato che il momento down capiti lo stesso e capiti a tutti. Il motivo? No, non è (solo) perché le cose non vanno come vorresti nel tuo lavoro. È perché siamo umani e un po’ di insoddisfazione e mestizia ce l’abbiamo nel dna. Ok. Però alla lunga fa danni.

Come far risalire l’asticella della passione per il proprio lavoro?

Ecco 3 tips.

 

  • ALLONTANATENE PER UN PO’ (Sì, devi farlo!)

In amore vince chi fugge? Be’, non soltanto in amore. A volte serve staccare la spina anche dalla quotidianità della vita da freelance per assaporarne la bellezza. Decidi tu come farlo, ma fallo. Un weekend fuori è l’ideale per guardare con il giusto distacco i tuoi progetti, sognarne nuovi, riesaminare tue abitudini lavorative e pensare con nostalgia anche a quel caffè in solitaria la mattina…

 

  • VIRA SU QUALCOSA CHE TI PIACE DAVVERO (Sì, puoi farlo!)

A volte l’entusiasmo scema semplicemente perché stai lavorando a progetti che non ti prendono troppo. Ok, è lavoro e ci sta. Ma non è detto che tu non possa concentrarti anche su qualcosa che ti appassioni di più, cercando attivamente proposte proprio in quegli ambiti dove sai che potresti esprimerti meglio e quindi lavorare con maggiore piacevolezza.

 

  • ASPETTA SULLA RIVA (Ok, lo stai già facendo…)

Cosa dicevo all’inizio del post? Ah, sì… si dicono tante belle parole. Poi però ci sono i fatti: devi stringere i denti e pedalare anche se stai facendo qualcosa che non desta minimamente il tuo entusiasmo o semplicemente da un po’ l’entusiasmo latita nella tua vita in generale e nel tuo lavoro in particolare. Datti tempo. Aspetta. Non idealizzare la vita o il lavoro degli altri. Vedrai che, costruendo mattone dopo mattone, anche tu avrai la tua piccola grande opportunità… e a quel punto GIOCALA!

Lascia un commento