10 modi per vivere freelance e contenti

 width=

Forse, dico FORSE, questo post ha cannato la Giornata Internazionale della Felicità. Perché era il 20 marzo e siamo al 24 del mese.

Ma forse, dico FORSE, non è questa la vita di una mamma e freelance? Alla rincorsa delle lancette sull’orologio, in perenne acrobazia, alla ricerca di un equilibrio ovviamente precario?

Però.

Della felicità voglio parlarne lo stesso! Fosse solo perché, come dice Benigni: “Se la felicità a volte si dimentica di noi, noi non dobbiamo mai dimenticarci di lei”.

Condividi? Ok, allora leggi sotto.

 

Mi sono chiesta: si può vivere freelance e contenti? Credo proprio di sì, soprattutto perché, chi sceglie (sì, puoi sceglierlo!) la libera professione lo fa per vivere meglio: con orari più flessibili, maggiore libertà (che poi vuol dire anche maggiori responsabilità) e + creatività.

Certo, ci vuole metodo. E secondo le ultime ricerche, la felicità è un insieme di ben dieci parametri. Scopriamoli insieme per vivere “freelance e contenti” 😉

Giving/Dare

Secondo me la felicità sta nel dare ma, diciamoci la verità, anche ricevere nella vita non è male, no? 😉 E in fondo i due concetti sono collegati, perché se dai poi ricevi e se ricevi sei spinto a dare, ce lo insegna anche lo yoga con lo Sharira Mudra, che trovi qui

Relating/Stare in contatto con le altre persone

Siamo o no “animali sociali”? Cerco di ricordarmelo quando rimango troppo a lungo al computer. Il mio mantra salva-legami è: una telefonata al giorno, una chat a sera, minimo un’uscita a settimana.

Exercising/Prendersi cura di sè

La prima domanda del mattino che ho deciso di pormi da un po’ è: quale micro-azione posso fare per prendermi cura di me? La risposta, poi, la scrivo in un post it sul computer. La metto il pratica? Ah! Diciamo QUASI sempre.

Appreciating/ Rendersi conto di ciò che ci circonda

La mente fa viaggi strani, specie quando si lavora da soli. A volte mi ritrovo a chiudermi su un’idea, un pensiero, un progetto e non guardarmi intorno. Sbaglio: perché è anche e soprattutto lì la mia realtà. Quindi chiudo tutto e me ne riapproprio.

Trying out/ Imparare cose nuove

Ogni giorno impariamo cose nuove, ma esserne consapevoli e goderne fa davvero la differenza per essere felici… e funziona, anche se la scoperta del giorno è come fare il soffritto senza bruciare la cipolla!

Direction/Avere degli obiettivi

Per questo amo le agende e i quaderni: per mettere i propri obiettivi (reali, non ideali, eh!) nero su bianco e non dimenticarli mai. Anzi, a me serve rileggerli per aggiustare il tiro 😉

Resilience/ La capacità di andare oltre nelle cose

Ho scoperto che sono + felice quando riesco ad avere uno sguardo più ampio sulle cose della vita, perché tutto diventa più armonioso e comprensibile. Anche in questo lo yoga aiuta.

Emotion/ Fare spazio alle emozioni

Le emozioni sono qui dentro, nella pancia, ma sono sotterrate dalle pile di to-do list che noi freelance scriviamo e spuntiamo quotidianamente: gli facciamo un po’ spazio per piacere? Me lo ripeto spesso: è grazie al lato + sensibile ed emotivo della mia anima che posso permettermi di scrivere per lavoro. Quindi, largo alle emozioni!

Acceptance/ Stare bene con sé stessi

Alzi la mano chi si accetta davvero al 100%! Non so voi, io sto sempre il lotta con me stessa. Però è una grande avventura provare a star bene nei propri panni e, crescendo, potrei anche riuscirci 😉

Meaning/ Essere parte di qualcosa di grande

Momento “fatti miei”: ieri tornavo dal super con mio figlio e guardavo l’orizzonte: un cielo azzurro srotolato sopra di me e colline di vigne e uliveti a perdita d’occhio (ok, anche la cacca del mio cane da raccogliere per terra, eh!) e pensavo: “Facciamo davvero parte di un disegno più grande. Chissà Tommaso quale pezzo di questo puzzle sarà”. Anche per il lavoro è così: le nostre capacità e i nostri mezzi sono a servizio di qualcosa di + grande della singola sopravvivenza e saperlo, muovendomi consapevolmente in questa direzione, mi rende sicuramente + felice.

 

ps L’hai notato? Le prime lettere di queste parole, unite insieme, formano l’espressione GREAT DREAM. E forse ricordarsi dei propri sogni più belli (e scoprire che possiamo impegnarci a viverli) è il primo passo verso la felicità.

3 comments

  1. Sandra says:

    Mi piacciono questi 10 parametri.
    In effetti noi freelance abbiamo assai bisogno (anche) di un po’ di ottimismo e di un tuffo nel pensiero positivo!

  2. Victoire says:

    Hi, my name is Victoire and I am the marketing manager at SwingSEO Solutions. I was just looking at your E vissero freelance e contenti website and see that your site has the potential to get a lot of visitors. I just want to tell you, In case you didn’t already know… There is a website network which already has more than 16 million users, and the majority of the users are looking for topics like yours. By getting your site on this service you have a chance to get your site more visitors than you can imagine. It is free to sign up and you can read more about it here: http://stg2bio.co/10fv – Now, let me ask you… Do you need your website to be successful to maintain your way of life? Do you need targeted traffic who are interested in the services and products you offer? Are looking for exposure, to increase sales, and to quickly develop awareness for your website? If your answer is YES, you can achieve these things only if you get your website on the network I am talking about. This traffic service advertises you to thousands, while also giving you a chance to test the network before paying anything. All the popular websites are using this service to boost their readership and ad revenue! Why aren’t you? And what is better than traffic? It’s recurring traffic! That’s how running a successful website works… Here’s to your success! Find out more here: http://tgi.link/4wzj – or to unsubscribe please go here: http://bbqr.me/n1

Lascia un commento